25 aprile 1899 - 25 aprile 2019

120° ANNO DALLA

NASCITA DI 

MARCO TODESCHINI

 

 

Il 25 del mese di aprile 2019 ricorre il 120° anno dalla nascita del nostro Marco Todeschini e abbiamo pensato di pubblicare per l'occasione il fascicolo che riguarda il capitolo titolato "all'attenzione del lettore"  presente nel volume Pisobiofisica, seconda edizione del 1975. E' un capitolo interessante che descrive i motivi che portarono alla necessità di ripubblicare tale libro ampliato nei contenuti e nel quale Todeschini ripercorre le vicende e gli studi che lo portarono alla formulazione della sua teoria unitaria del terzo millennio. 

 

(cliccare sull'immagine a sinistra)


Dall'Italia piante e alberi che accendono lampade a Led

Ogni foglia genera elettricità pari a 150 Volt

Redazione ANSA

Ottenute in Italia piante e alberi capaci di generare elettricità: ognuna delle loro foglie genera un'energia pari a 150 Volt, sufficiente per accendere simultaneamente 100 lampadine a Led. Descritte nella rivista Advanced Functional Materials, potrebbero diventare sorgenti di energia elettrica accessibili in tutto il mondo. Sono state ottenute in Italia, nel Centro di Micro-Bio Robotica (Cmbr) dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) a Pontedera (Pisa).

Alla guida del gruppo di ricerca ci sono l'ideatrice dei primi robot pianta, Barbara Mazzolai, una delle 25 donne geniali della robotica nel 2015, e Fabian Meder. Gli stessi ricercatori hanno ideato anche un albero ibrido, fatto di foglie naturali e artificiali, un possibile pioniere di future foreste capaci di generare energia elettrica dal vento.

Figlio del progetto europeo Plantoid, che nel 2012 aveva portato al primo robot pianta, il nuovo progetto getta le basi per un altro progetto europeo in partenza nel 2019, siano in grado di crescere come le piante. I nuovi robot, infatti, saranno in parte alimentati dall'energia prodotta dalle piante. 

I ricercatori hanno ricostruito i meccanismi naturali grazie ai quali le foglie che hanno una particolare struttura riescono a produrre energia elettrica convertendo le forze meccaniche applicate alla loro superficie, come la pressione esercitata dal vento.

Le cariche elettriche vengono raccolte sulla superficie delle foglie per mezzo del processo chiamato "elettrificazione a contatto", nel quale le cariche elettriche vengono trasmesse dalla superficie al tessuto vegetale interno che, come un cavo, trasporta l'elettricità nel resto della pianta. L'elettricità viene quindi trasferita all'esterno della pianta collegando allo stelo una sorta di presa elettrica.

Lo stesso meccanismo ha permesso di ottenere il primo albero-generatore di elettricità, un Oleandro Nerum, nel quale le foglie artificiali, toccando quelle naturali, attivano la generazione di elettricità della pianta. In presenza di vento, quindi, l'albero ibrido produce elettricità e questa prodotta aumenta quanto più le foglie vengono toccate. Potrebbe essere il primo passo per ottenere in futuro foreste per generare energia elettrica facilmente accessibile in tutto il mondo. 



ARTICOLO di MICHELE LEONARDI

(clicca sull'immagine per scaricare e leggere)


ROCCO VITTORIO MACRI'

 

In occasione della ricorrenza de 30° anno dalla morte del Prof. Dott. Ing. Marco Todeschini, ci piace proporre ai nostri affezionati lettori due recenti volumi redatti da un suo grande ammiratore ed allievo nei quali, nella lucida disamina dell'attuale situazione scientifico-flosofica, egli ricorda e ripropone il pensiero psico-bio-fisico todeschiniano.


I libri sono in vendita in tutt’Italia e in Europa continentale, oltre che nel Regno Unito, America, Australia, Nuova Zelanda e Canada attraverso Amazon et similia, sia in formato cartaceo che in formato elettronico. Sito: www.episteme3.org.


di Michele Falzone

STEPHEN W. HAWKING in "La grande storia del tempo" Guida ai misteri del cosmo, scrive:

 

La teoria della relatività generale descrive la forza di gravità e la struttura dell’universo su larga scala, vale a dire, in ordini di grandezza che vanno da pochi chilometri a milioni di milioni di milioni di milioni (1 seguito da 24 zeri) di chilometri, le dimensioni dell’universo osservabile.

 

La meccanica quantistica, d’altro lato, si occupa dei fenomeni che accadono su scala estremamente ridotta, come un milionesimo di milionesimo di centimetro. Sfortunatamente, però, sappiamo che queste due teorie sono in contraddizione tra loro e non possono quindi essere entrambe corrette. Uno dei più grandi sforzi della fisica odierna (che è anche l’argomento principale di questo libro) è quello della ricerca di una nuova teoria che le includa entrambe: una teoria quantistica della gravità. Noi non possediamo ancora una tale teoria, e può darsi che debba passare ancora molto tempo prima che venga scoperta, ma conosciamo già parecchie delle proprietà che essa dovrebbe avere. 

 

(continua cliccando sull'immagine)

 


rappresentazione “artistica” di un fotone

Paolo Giovanetti,

un caro amico nostro oltre che “Amico di Todeschini”, ci ha onorato di farci partecipi di un suo apprezzabilissimo lavoro dal titolo “Teoria dei Vortici Sferici”, nel quale unisce il suo non comune sapere scientifico e filosofico ad una sorprendente capacità di illustrare, sia con il testo ma soprattutto con le immagini, una sua originale teoria cosmogonica.

 

E’ con grande piacere che segnaliamo questo testo, che potrete reperire e acquistare in rete, certi che lo troverete, per la sua particolarissima impostazione, di piacevole lettura oltre che interessante dal punto di vista scientifico.

 

  (Cliccare sulla copertina)

(rappresentazione “artistica” di un fotone)


FILMATO DELLA RELAZIONE DEL CIRCOLO

ALLA CONFERENZA DI CATANIA

 "OLTRE I LIMITI DELL'UOMO"

 

03 LUGLIO 2016

 

(cliccare sulla locandina)


MARCO TODESCHINI - Tra Fisica e Metafisica

di FIORENZO ZAMPIERI

VERSIONE EBOOK - PER SCARICARLO DIGITARE SUL VOSTRO BROWSER PREFERITO:

"MARCO TODESCHINI TRA FISICA E METAFISICA"


PER CONOSCERE TODESCHINI

apri i cassetti....


LIBRI su MARCO TODESCHINI

Per ottenere maggiori informazioni

è necessario inviare una mail all'indirizzo di posta del Circolo:

staff@circolotodeschini.com

 



Il libro "Marco Todeschini" di Fiorenzo Zampieri. Clicca sulla copertina e vai al sito  dell'editore.